Budrio (Bologna), 19 giugno 2017 – È un duello che si combatte a colpi di voti quello che vede uno di fronte all’altro Giulio Pierini e Maurizio Mazzanti. In palio c’è la poltrona di sindaco di Budrio. Il vincitore? Lo deciderà il ballottaggio del 25 giugno, epilogo delle elezioni comunali 2017.

Stando ai numeri del primo turno, Pierini parte con un leggero vantaggio: 3.790 voti che equivalgono al 44.6% dei consensi. Lo sostengono il Pd e le liste ‘Budrio Insieme’, ‘Ambiente Lavoro’ e ‘Diritti per Giulio’. L’11 giugno Mazzanti ha ottenuto 3.068 (36,1%), sostenuto dalle civiche ‘Noi per Budrio’ e ‘Occupiamoci di Budrio’.

Per aiutare gli ultimi indecisi a scegliere, il Carlino  ha organizzato il faccia-a-faccia tra i due candidati: si terrà mercoledì 21 alle 18,30: sarà in diretta Facebook e il giorno successivo pubblicheremo i video del confronto moderato dal capocronista del Carlino Bologna, Valerio Baroncini. I nostri lettori possono proporre le domande che vorrebbero fossero poste: basta scrivere alla mail redazione.cronaca@ilcarlino.net

Dunque domenica 25 giugno si torna alle urne. I seggi saranno aperti dalle 7 alle 23. Chi può votare? I cittadini maggiorenni residenti a Budrio. Anche quelli che non hanno partecipato al primo turno. Basta presentarsi nella propria sezione, indicata sulla tessera elettorale, ed esibire un documento di identità valido e, appunto, la tessera elettorale. Nel caso la si fosse smarrita o esaurita, bisogna chiedere un duplicato all’ufficio elettorale.

Al seggio verrà consegnata un’unica scheda con i nomi dei candidati a sindaco e i simboli delle liste che li sostengono. Per votare occorre tracciare un segno sul nome di uno dei due candidati. Vincerà chi avrà ricevuto più consensi.