Bologna, 9 settembre 2017 - La musica e le urla dei fan si sentono da metri di distanza. Villa Angeletti è stracolma. Quasi 5mila persone sono arrivate da tutt’ Italia per partecipare a “Beautiful”, il festival dedicato ai Millennials (FOTO), tredicenni ma anche sedicenni, e al loro mondo. Un mondo fatto di youtuber, instagrammers e di creatività che supera i confini temporali e spaziali. E’ il festival del web 2.0, della capacità di reinventarsi e di mettere nero su bianco i propri pensieri. Nato dalle ceneri di “Be You”, il diario da riempire e costruire dell’imprenditore bolognese Marco Mazzoni, “Beautiful” si tiene per la prima volta sotto le Due Torri.

Ad intrattenere la generazione Z stasera si sono riuniti i maghi di youtube, come Luis, il 20enne bolognese che ha fatto innamorare il popolo del web con i suoi video, e la star di Instagram, come Tommaxso. Ma anche: cantanti e dj che dalle 16 a mezzanotte hanno emozionato e elettrizzato il giovane pubblico. Sul palco i protagonisti di questa prima edizione sono state le star nate dal mondo dei talent show: da Federica Carta e Roshelle, la diva di X-Factor, a Giulia Penna e Mose. Le star che accompagnano i momenti quotidiani dei giovani di oggi, le nuove divinità della generazione Z.

Il momento più atteso della serata, però, è arrivato alla fine con l’esibizione di Rudeejay, volto internazionale della dance music. Un’esibizione che ha sfidato la pioggia e i lampi. Bolognese dalla nascita, Rudeejay ha emozionato i suoi fan con una performance tutt’altro che scontata: accompagnato dagli altri artisti ha stregato il pubblico. Un’atmosfera affascinante e, allo stesso tempo, elettrizzante. La ciliegina sulla torta per una prima edizione, nonostante il maltempo, con i fiocchi.