Bologna, 3 settembre 2017 - Le mani ondeggiano. La folla si muove a ritmo di musica (FOTO). All'unisono. Anche quest'anno il concerto di Radio Bruno Estate ha fatto il pienone: Piazza Maggiore è gremita di persone, 11mila (VIDEO).

image

Soprattutto liceali ma anche adulti che si sono lasciati trasportate dalla musica. Un mix di età dovuto ad una perfetta combinazione tra artisti "storici", come Alex Britti, Nek o Nina Zilli, e le new entry della musica giovanile, come Federica Carta, Riki o i The Kolors.  Ad aprire le danze, è stato Mario Venuti con "Caduto dalle stelle" e "Tutto questo amore". 

 

image

Seconda stella a salire sul palco Federica Carta a cui  a sorpresa è stato assegnato il premio Wella. Un grande inizio seguito dall'arrivo di Alex Britti che ha fatto emozionare i più malinconici con "Baciami e portami a ballare". Dopo la kermesse degli artisti di Amici, Thomas e Sergio Sylvestre, è stato il momento degli artisti internazionali i Kadebostany, band originaria della Svizzera che ha animato l'estate 2017. Ma ad emozionare più che mai gli spettatori, oltre al famigerato Riki, amore di tante liceali, sono stati Umberto Tozzi con "Ti amo" e Nek con la pluri-ascotata e cantata "Laura non c'è".

A far ballare il pubblico, invece, la nuova stella Fabio Rovazzi che con "Andiamo a comandare",  "Tutto molto interessante" e "Volare" si è fatto perdonare l'assenza  dell'anno scorso. Un perdono dettato dal cuore e dall'arrivo imprevisto, ma sperato, di Gianni Morandi che si è esibito insieme al giovane youtuber e poi, tra le urla dei fan, è rimasto sul palco per accennare un suo grande classico. 

Dopo aver accolto gli applausi Gianni Morandi ha esordito ricordando un evento sfortunato: "Stavolta è andata bene, non sono caduto dal palco". E il pubblico esplode in una risata. E dopo aver scherzato con Rovazzi che per lui è quasi un "nipote" ha intonato alcuni tra i suoi migliori brani storici: "Scende la pioggia" e "Fatti mandare dalla mamma". 

Il pubblico ha poi accolto con un applauso il direttore del Qn e Il Resto del Carlino (partner dell'evento), Andrea Cangini (VIDEO), che ha sottolineato l'importanza di questo concertone: "Sono ormai tre anni che abbiamo questa tradizione, è bello che prima dell'inizio della scuola i ragazzi partecipino a quest'evento". A concludere la serata con un dj set di altri tempi è stato Gabry Ponte. Quattro ore di musica e divertimento.