Bologna, 26 luglio 2017 - Manca poco al via della manifestazione ‘Cantiere 2 agosto’, che si terrà il prossimo 2 agosto in memoria delle 85 vittime della strage della stazione centrale di Bologna. «Il giorno del trentasettesimo anniversario, dalle 11 alle 23, ottantacinque volontari assumeranno il ruolo di narratori per raccontare per 12 volte le storie delle 85 vittime dell’attentato in 85 luoghi diversi della città», racconta il regista Matteo Belli, il cui operato è stato seguito dalla storica Cinzia Venturoli, con la supervisione dell’assemblea legislativa della Regione.

«I narratori vanno dai 17 agli 84 anni, il che garantisce una diversa prospettiva per ogni racconto; c’è chi non aveva mai sentito parlare dell’esplosione e chi invece l’ha vissuta», spiega Belli. Diecimila copie cartacee della mappa della maratona sono già state distribuite dalla presidente dell’associazione legislativa della Regione, Simonetta Saliera, e molte altre sono tutt’ora reperibili all’infopoint di Piazza Maggiore. Lo scopo dell’iniziativa è quello di informare, rendere partecipi e sensibili i cittadini bolognesi sulla strage, portando le storie delle vittime direttamente nei luoghi della vita quotidiana.