Bologna, 23 aprile 2017 – Spreca in attacco e commette qualche errore in difesa. Così, per i campioni d'Italia dell'UnipolSai, arriva la prima sconfitta in campionato. Al Gianni Falchi si impone per 6-4 il Nettuno, dopo che la Fortitudo, sotto 2-1, era riuscita a ribaltare il match portandosi avanti 3-2. Ma non è la serata migliore per Pizziconi (un ex e autore comunque di diversi strikeout), il suo rilievo, Luca Panerati, non è da meglio e gli ospiti così ne approfittano per mettere il naso davanti. Non serve l'ultimo step, sul monte di lancio, per Roberto Corradini anche perché la Fortitudo che il giorno prima era stata capace di vincere per manifesta (10-0 all'ottavo inning) non mostra lo stesso cinismo in battuta.

Così, in testa al campionato – ci sono due gironi, ma al termine del prossimo turno le squadre torneranno a essere tutte insieme, portandosi dietro la classifica sin lì acquisita – ci resta solo il San Marino guidato da Marco Nanni, che per dieci stagioni è stato il manager della Fortitudo e, in questo campionato, è ripartito proprio dal club del Titano.

Successione punteggio: Nettuno 200 031 000=6 (bv 13, e 1), UnipolSai 100 210 000=4 (bv 10, e 2).

Le altre gare: Rimini-San Marino 1-3, 1-3; Parma-Padule 10-1, 6-2; Padova-Novara 7-0, 0-3.

La classifica: San Marino 1000 (4-0), UnipolSai Bologna, Novara e Nettuno 750 (3-1), Parma 500 (2-2), Padova e Parma 250 (1-3), Rimini e Padule 0 (0-4).