Bologna, 24 gennaio 2017 - Sarà una festa del volley, la final four di Coppa Italia che sabato e domenica porterà le quattro migliori squadre all’Unipol Arena di Casalecchio. A dire il vero, tra le big non c’è Perugia, eliminata nei quarti dalla rivelazione Piacenza dell’eterno Papi, che a 44 anni è ancora in campo e sogna di alzare per la settima volta in carriera il trofeo (il record è di Luca Cantagalli, con nove). Sabato le semifinali: alle 15.30 la favorita Lube Civitanova guidata dal ct azzurro Gianlorenzo Blengini se la vedrà proprio contro Piacenza, mentre alle 18 si troveranno di fronte i detentori e campioni d’Italia in carica di Modena e la Diatec Trentino dell’ex allenatore degli emiliani Lorenzetti, che in estate ha saltato la barricata. Per questa giornata ci sono ancora biglietti a disposizione dopo l’ampliamento della capienza con una tribunetta da altri 1.100 posti.

Domenica in teoria è tutto esaurito, in pratica dopo le semifinali torneranno a disposizione i biglietti dei tifosi delle squadre sconfitte, almeno 600-700. Un migliaio sono garantiti dai supporters delle due squadre che faranno la finale della Coppa di A2 alle 14 (Siena-Tuscania), mentre alle 17.30 si assegnerà il titolo maggiore, che dà diritto anche ad entrare in Europa nella prossima stagione (come minimo in Coppa Cev), e nella finale a quattro di Supercoppa italiana.