Bologna, 12 agosto 2917 - Il Bologna va a lezione di calcio dal Cittadella che sbanca il Dall'Ara vincendo con un perentorio 3-0. I padroni di casa all'esordio stagionale vengono cosí mandati dietro la lavagna con tre bacchettate sulle mani prese tutte nel primo tempo da Kouame, Pasa e Litteri e vengono immediatamente eliminati dalla Coppa Italia (FOTO).

I rossoblú, come nell'amichevole contro l'Hoffenheim escono dal campo con un uomo in meno e con tre gol sul groppone, ma purtroppo per i ragazzi di Donadoni questa volta non ci sarà la rivincita 24 ore dopo. Quello che resta di una serata di dimenticare sono solo la barcata di fischi dai 9mila del Dall'Ara e il coro di sottofondo "Meritiamo di piú" scandito forte e chiaro cosí come forte e chiaro si è sentito invece l'incitamento per la maglia del cuore.

Pronti via e il preludio alla serata nefasta è il tiro di Schenetti che manda in imbarazzo la retroguardia del Bologna schierata a 4 con Torosidis a destra, i due ultimi acquisti Gonzalez e De Maio al centro e masina a sinistra. Appena 120 secondi piu tardi ed i rossoblú si ritrovano in 10 per l'espulsione di Verdi che salta allargando troppo il braccio e manda ko Pezzi. Di Francesco e Poli vengono cosí sistemati da Donadoni a centrocampo e il 4-2-3-1 si trasforma in un 4-4-1 con Destro come unica punta.

Il cielo sopra lo stadio di Bologna diventa nero, ma la vera pioggia comincia a cadere al 20 quando Litteri, lasciato troppo libero da Gonzalez, crossa rasoterra per Kouame che all'interno dell'area piccola insacca di piatto il vantaggio del Cittadella. La pioggia si tramuta presto in tormenta perchè dopo l'errore a porta vuota di Schenetti che insespica sul pallone quando la porta di Mirante era già sguarnita, il Cittadella raddoppia con Pasa. Il centrocampista ospite viene lanciato da un retropassaggio di Pulgar che inganna l'assistente, salito con la bandierina, ma non l'arbitro Abisso che lascia giocare e convalida il 2-0. Al 46' c'è poi il tempo per il tris servito da Litteri.

Nella ripresa Donadoni prova la difesa a tre con Gonzalez De Maio e Torosidis, sostituendo Destro e Masina con Krejci e Petkovic. I cambi non sortiscono gli effetti desiderati perchè il Bologna seppur leggermente piú combattivo sembra impotente di fronte a una squadra di una categoria inferiore e non riesce mai a sporcare i guantoni di Paleari chiamato a un intervento solo nel primo tempo su un colpo di testa di Destro. Il Cittadella controlla cosí senza affanno la gara fino al 90' edesce tra gli applausi di tutto lo stadio. Il Bologna esce a testa bassa e dovrà lavorare duramente per farsi trovare piu pronto tra sette giorni quando per la prima di campionato arriverà il Torino.

Leggi: la rabbia di Donadoni

IL TABELLINO

Bologna 0
Cittadella 3
(Primo tempo 0-3)
BOLOGNA (4-2-3-1): Mirante, Torosidis, De Maio, Gonzalez, Masina (1’ st Krejcì); Pulgar, Nagy (dal 32’ st Taider); Verdi, Poli, Di Francesco; Destro (dal 1’ st Petkovic). A disp. Da Costa, Santurro, Krafth, Mbaye, Maietta, Gastaldello, Helander, Crisetig, Okwonkwo. All. Donadoni.
CITTADELLA (4-3-1-2): Paleari, Caccin (dal 26’ st Salvi), Adorni, Camigliano (dal 17’ st Bartolomei), Pezzi (dal 10’ pt Benedetti); Pasa, Iori, Siega; Schenetti; Litteri, Kouame. A disp. Corasaniti, Varnier, Maronilli, Settembrini, Maniero, Arrighini, Bizzotto, Fasolo. All. Venturato.
Arbitro: Abisso di Palermo.
Reti: 20’ pt Kouame, 41’ pt Pasa, 46’ pt Litteri.
Note: espulso 5’ pt Verdi. Ammoniti: Poli, Masina, Schenetti, Iori, Caccin, De Maio. Angoli:  2-1. Recupero: 2’ e 3'.  Spettatori: 9.184 per un incasso di 58.970 euro