Bologna, 7 dicembre 2017 - Dopo il ritorno alla vittoria contro Cremona, la Virtus Segafredo cerca conferma contro un’altra formazione lombarda, Cantù. Al PalaDesio le Vnere sono attese dalla riprova, confermando di essersi lasciati alle spalle il momento difficile e che la corsa verso la Final Eight di Coppa Italia è ripresa con marcia spedita.

Il confronto con Cantù, appaiato in classifica ai bianconeri a quota 8 sarà un test importante per valutare la condizione della squadra e per vedere, finalmente in campo Filippo Baldi Rossi troppo presto uscito di scena nella sfida di domenica scorsa con Cremona. Proprio l’arrivo di Baldi Rossi potrebbe permettere a Ramagli una maggiore rotazione dei lunghi a propria disposizione, e chissà che non si possa vedere per qualche minuto in più Lawson e Slaughter contemporaneamente in campo.

Sul fronte organico, Alessandro Ramagli dovrebbe avere a disposizione tutti gli elementi in vista della sfida del PalaDesio contro Cantù; Alessandro Gentile e Kenny Lawson hanno già ripreso ieri ad allenarsi, Michael Umeh desta qualche preoccupazione per un fastidio ad un piede che potrebbe limitarne l’utilizzo contro i lombardi, mentre l’unico giocatore che potrebbe saltare la sfida di domenica pomeriggio è Alessandro Pajola, infortunatosi alla caviglia nell’allenamento di ieri; le sue condizioni saranno valutate nei prossimi giorni dallo staff medico bianconero. A Desio, Ndoja e compagni saranno seguito dall’affetto e dal calore dei propri tifosi. Saranno presenti sia i Forever Boys (per info e prenotazioni 3393694756) che il Vecchio Stile (info 3458092089).