Bologna, 28 dicembre 2017 – Il successo di Varese tiene ampiamente in corsa per un posto in Coppa Italia la Virtus Segafredo Bologna. A tre turni dal termine del girone di andata, e quindi dal decidere le “magnifiche otto” che al Mandela Forum di Firenze si giocheranno la Coppa Italia, la formazione di Alessandro Ramagli rimane infatti incollata al treno delle squadre che la precedono in classifica.

Ndoja e compagni si trovano infatti appaiati in classifica, a quota 12, con un bilancio di 6 vittorie e altrettanti ko, con Trento e Cantù, penalizzate e quindi al momento prima delle escluse, per le sconfitte rimediate negli scontri diretti. A decidere le sorti dei bianconeri saranno le 3 sfide, nell’arco di 12 giorni, che li attendo, a cominciare dalla partita interna del 2 gennaio contro Pistoia a cui seguiranno il difficile confronto del 7 ad Avellino e quello del 14, di nuovo al PalaDozza contro Reggio Emilia. Calendario vuole che già il prossimo turno sia fondamentale, con la Virtus chiamata a calare il tris, dopo le vittorie con Torino e ovviamente Varese, ma anche per quello che potrebbe succedere già sabato sera negli anticipi della 13esima giornata con gli scontri Trento – Torino e Reggio Emilia – Cantù. Intanto le Vnere si godono il successo contro Varese e un Alessandro Gentile che con la maglia bianconera è ripartito da zero, proprio come il suo numero, ma non sembra aver voglia di fermarsi deciso a portare sempre più in alto la società che ha creduto in lui.