Bologna, 3 novembre 2017 – Si avvicina il grande appuntamento di domenica sera, con la Virtus Segafredo che, per la sesta giornata di campionato, andrà a rendere visita all’EA7 Emporio Armani Milano. E’ la giornata del ritorno a Milano da ex di Alessandro Gentile, ma anche di Pietro Aradori e di Oliver Lafayette, tre che la maglia biancorossa l’hanno recentemente indossata, ma sarà anche il ritorno di una grande classifica.

Milano, per budget, potenzialità, qualità e profondità di organico è sicuramente la squadra più attrezzata nel panorama nazionale, ma in casa bianconera ci si approccia alla partita con la consapevolezza dei propri mezzi e con la certezza di una squadra che sta continuando il proprio miglioramento, passo dopo passo.

In settimana la squadra ha lavorato al completo, senza grossi problemi fisici e preparando con grande scrupolosità il confronto di domenica sera con Milano. A livello di numeri quella tra l’Olimpia Milano e la Virtus Bologna è la sfida numero 169, iniziata nel campionato 1948-49 con la vittoria 32 a 28 delle V Nere a Milano.

Un confronto storico quello tra Milano e Virtus, che mette in campo 42 scudetti e che i bianconeri non vincono dal 19 ottobre 2008, quando l’allora La Fortezza Virtus Bologna si impose 70 a 68 sull’Armani Jeans. Gli ultimi 9 precedenti sono infatti tutti stati vinti dalle “scarpette rosse”.