Bologna, 22 ottobre 2017 - Terza vittoria in quattro partite. Il segnale che la Virtus, in questo campionato di pallacanestro, vuole riprendersi un ruolo di protagonista, puntando con decisione ai playoff. Vince la Virtus (FOTO), che a tratti convince, talvolta entusiasma ma, ogni tanto - che sia un difetto di fabbricazione - si specchia e smette di giocare. Meglio, smette di utilizzare la forza del gruppo per puntare su soluzioni individuali che consentono agli avversari di rientrare in partita. Succede così al PalaDozza, che si scalda, subito, per celebrare il ritorno di Marco Spissu, protagonista della cavalcata promozione di qualche mese fa.

Premi, striscioni, sorrisi e pacche sulla schiena con la curva che lo invita a mostrare la sua commozione. Ci si commuove anche perché in curva ricordano la scomparsa di Marino Perani, uno degli indimenticabili del Bologna del 1964, poi c’è la partita. Se non è la partita più pazza del mondo, poco ci manca. La Virtus parte forte, 7-0, ma Sassari è comunque un gruppo che non molla e che trova il massimo vantaggio sul 14-19 grazie all’intelligenza di Stipcevic. Bologna torna avanti grazie a Stefano Gentile e dilaga, almeno in apparenza, nel terzo quarto.

Con un parziale di 14-0 in tre minuti la Virtus tocca il massimo vantaggio sul 55-37. Diciotto punti sono un bel divario. Tutto finito? Macché, la Virtus smette di giocare di gruppo e Sassari torna sotto, 66-65 al 32’ e tutto da rifare. Per fortuna Umeh e Lafayette non tremano, i loro canestri danno coraggio ai compagni, Slaughter è un muro là dietro e la squadra torna a correre. E a vincere. Terza vittoria consecutiva: in attesa di misurarsi con la capolista nonché campione d’Italia Venezia è un bell’andare.

Il tabellino

Virtus Bologna 89

Sassari 72

SEGAFREDO BOLOGNA: Lafayette 9, Aradori 17, Alessandro Gentile 15, Ndoja 8, Slaughter 8, Rosselli 6, Stefano Gentile 8, Umeh 14, Lawson 5, Pajola ne. All. Ramagli.

BANCO SASSARI: Spissu 5, Stipcevic 4, Randolph 14, Polonara 8, Jones 10, Planinic 7, Bamforth 6, Hatcher 12, Pierre 6, Devecchi, Picarelli ne, Tavernari ne. All. Pasquini.

Arbitri: Mattioli, Attard, Quarta.

Note: parziali 18-21; 41-37; 66-60.

Tiri da due: Virtus Bologna 22/36; Sassari 22/40. Tiri da tre: 9/26; 6/23. Tiri liberi: 18/22; 10/14.

Rimbalzi: 36; 30.