Bologna, 9 febbraio 2018 – Prossima tappa Sassari. Reduce da quattro vittorie di fila (Reggio Emilia, Trento, Capo d’Orlando e Pesaro), la Virtus Segafredo si appresta a scendere in campo, domenica all’insolito orario di pranzo delle 12, per le sfide di campionato contro Sassari.

Con la squadra dell’ex Marco Spissu, la Vnera cercherà di continuare la sua striscia di successi (7 nelle ultime 8 sfide) che l’hanno fatta risalire fino all’attuale quinto posto in classifica. I rientri di Klaudio Ndoja e soprattutto di Alessandro Gentile cambieranno la chimica e gli equilibri della squadra, ma saranno fondamentali sia per il confronto con il Banco di Sardegna, che per la Coppa Italia che prenderà il via giovedì prossimo al Mandela Forum di Firenze.

I bianconeri affronteranno venerdì 16 Brescia, in un palasport toscano a forti tinte bianconere. Sono infatti attualmente oltre 1200 i tifosi della Virtus che con mezzi propri, con i bus organizzati dai Forever Boys o con il treno speciale organizzato dal Vecchio Stile, che seguiranno la squadra a Firenze.

Prima della Coppa Italia c’è però da affrontare una sfida delicata e al tempo stesso fondamentale come quella con Sassari. I sardi non attraversano un periodo particolarmente positivo e vogliono riscattarsi, la Virtus non può invece permettersi passi falsi per non rischiare di vedersi risucchiata dalle immediate inseguitrici, correndo il rischio di rimettere in gioco l’attuale, ottimo, quinto posto in classifica. Intanto la squadra, in attesa della partenza per la Sardegna, ha continuato ad allenare alla Porelli pronta e al completo, in vista di un periodo particolarmente impegnativo che l’attende.