Bologna, 16 ottobre 2017 – Mattinata di riposo, pomeriggio con allenamento defaticante e seduta di tiro, dopo una domenica di meritatissimo riposo, la Virtus Segafredo ha ripreso la preparazione in vista dei prossimi appuntamenti. Per le Vnere inizia un ciclo di ferro importante con Rosselli e compagni chiamati a misurarsi 2 volte in casa, con Sassari domenica prossima e poi con Venezia e in trasferta a Milano in casa delle scarpette rosse.
Ripresa senza forzature pe la formazione di Alessandro Ramagli, che spera di recuperare, già per il confronto in posticipo di domenica prossima (palla a due al PalaDozza alle 20.45), Stefano Gentile.

Un positivo Pajola non ha fatto sentire l’assenza del compagno di squadra, anche perché nella sfida contro Pesaro è cresciuto Lafayette, confermando come la Virtus sia in buone mani. Il ritorno di Stefano Gentile potrebbe essere importante anche in termini di esperienza, in una partita, come quella con Sassari in cui il pubblico bianconero riabbraccerà l’ex Marco Spissu, tra gli artefici della grande cavalcata della passata stagione, e tornato da protagonista nella sua Sardegna.

Per la Virtus sarà il primo di due difficili ma importanti impegni consecutivi, visto che dopo Sassari i bianconeri saranno di nuovo impegnati al PalaDozza stavolta contro i campione d’Italia di Venezia, nel “derby livornese” delle panchine. Infine il giudice sportivo ha multato la Virtus Segafredo di 450 euro per offese collettive sporadiche del pubblico agli arbitri.