Bologna, 4 novembre 2017 – La Virtus Segafredo rischia di perdere il proprio centro titolare Marcus Slaugher, proprio alla vigilia della sfida di domani contro Milano. Nell’allenamento di rifinitura di ieri, il pivot delle Vu Nere, ha infatti riportato un infortunio alla caviglia che lo ha costretto a fermarsi. Le sue condizioni saranno rivalutate domani prima della sfida con l’Olimpia Milano, in programma al Forum di Assago alle 20.45, ma la sua presenza in campo appare molto difficile.

Senza l’ala grande straniera non ancora firmata e senza il centro titolare, la Virtus Segafredo non si perde d’animo, anche se per riuscire a battere Milano, servirà ovviamente una grande impresa. “Presentare Milano è quasi superfluo – conferma Alessandro Ramagli - Hanno il roster più attrezzato della serie A, ed è normale che sia così perché per partecipare all’Eurolega serve un organico profondo e quantitativo. Hanno 17 giocatori in organico, anche se 6 non hanno mai giocato in campionato, dove ne vanno a referto 12. Non saranno stanchi, 6 di questi 12 non hanno messo piede in campo a Tel Aviv e hanno totale freschezza fisica e mentale. Oltretutto non sono giocatori qualunque ma parliamo di 5 nazionali italiani".

"Ci attende una sfida complessa - prosegue il mister -, importante e difficile. Il loro budget? Quando scendi in campo affronti i giocatori avversari non il budget. Noi? Probabilmente saremo senza 2 giocatori (Slaughter e il tanto atteso 4 straniero) sarà grande emergenza, ma non abbiamo niente da perdere, dobbiamo godercela. Dovremo avere livello di attenzione e concentrazione doppia rispetto al solito, anche nel fare cose inusuali, da leggere sul momento, anche se stamattina abbiamo cercato di puntualizzare alcuni aspetti”.

Una sfida storica, che mette in palio 42 scudetti (27 quelli di Milano, 15 nella bacheca della V Nera), ma anche tanti trofei come 14 Coppe Italia (6 Milano e 8 Bologna), 3 Supercoppa italiana (2 per Milano), e in Europa 5 Eurolega-Coppa dei Campioni (3 Milano e 2 Bologna) e 4 Coppe delle Coppe (3 per l’Olimpia e 1 Bologna).

Radio e Tv – Diretta tv di Milano – Bologna, su Rai Sport e su Eurosport Player. Diretta radiofonica su Radio Bologna Uno con ampio prepartita alle 20 e conferenza stampa post partita.