Bologna 17 dicembre 2017 – Porta bene alla Virtus Segafredo delle 12 (FOTO). Seconda sfida all’orario di pranzo e seconda vittoria per la formazione di Alessandro Ramagli che batte 84 a 76 la Fiat Torino, al termine di una sfida decisa, manco a dirlo, nella volata finale. Stavolta è finita però con un successo bianconero, fondamentale per il morale di Ndoja e compagni e per una classifica che permette alla Virtus di rimanere agganciata alla zona playoff.

Ramagli lancia in quintetto Baldi Rossi e la risposta della sua squadra sembra essere quella giusta portandosi avanti 9-3 al 2’. Sembra, perché la luce come si è accesa si spegne e le Vnere subiscono un parziale di 13-0 che consente a Torino di portarsi avanti 16-9 al 6’. La Fiat tocca anche il +10 sul 13-23 proprio nel finale di primo quarto. Tra il finale di primo quarto e l’inizio del secondo la Virtus, affidandosi una vena offensiva di Lawson, si riporta fino al -1 sul 25-26 al 4’ con un parziale di 12-3.

Torino prova ancora a strappare, Lawson tiene a galla una Virtus che si porta avanti 31-30, sulla tripla di Aradori al 16’. Il canestro e libero aggiuntivo di Alessandro Gentile consente alla Virtus di mettere il naso avanti sul 36-34, ma i bianconeri continuano ad andare a corrente alternata e nel finale di secondo quarto subiscono un parziale di 9-0 e all’intervallo sono di nuovo costretti a rincorrere, sotto 45-38.

Al ritorno sul parquet del PalaDozza la Virtus si presenta con Lawson e Slaughter subito in campo insieme, ma è soprattutto l’intensità difensiva a riportare a. Al 28’ è di nuovo perfetta parità sul 56 pari. Lawson e Stefano Gentile riportano avanti la Virtus sul 60-56, ma Torino pareggia a fil di sirena su una magia di Patterson e una dormita della difesa bianconera. All’ultimo stop tecnico è così perfetta parità sul 60-60. Si continua sul filo dell’equilibrio e si entra negli ultimi decisivi 5’ di gioco con gli ospiti avanti 72-71. Dalla lunetta la Virtus si riporta avanti 75-72. Il finale è teso, gli arbitri fischiano un doppio tecnico prima Stefano Gentile e Mbakwe e poi ad Alessandro Gentile e Washington. A chiuderla a favore dei bianconeri ci pensa il canestro di Lafayette e 5 punti di fila di Stefano Gentile.

Il tabellino

Virtus Segafredo Bologna 84

Fiat Torino 76

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA: A. Gentile 14, Umeh, Pajola ne, Baldi Rossi 3, Ndoja 7, Lafayette 7, Aradori 16, S. Gentile 11, Berti ne, Lawson 16, Sloughter 10. All. Ramagli.

FIAT TORINO: Garrett 15, Parente, Vujacic, Poeta ne, Stephens ne, Patterson 15, Washington 7, Okeke 9, Jones 2, Mazzola 10, Mbakwe 12, Iannuzi 6. All. Banchi.

Arbitri: Lo Guzzo, Bartoli, Galasso.

Note: parziali 15-23, 38-45, 60-60. Tiri da due Virtus 22/50; Torino 26/44. Tiri da tre 6/20; 4/20. Tiri liberi 22/28; 12/15. Rimbalzi 40; 38.