Il post dell’assessore Zucchini finisce in Procura