Cesena ‘capitale’ del pensiero critico e della curiosità per un intero fine settimana: dal 29 settembre al primo ottobre. Questo è il proposito del Cicap, associazione educativa e pedagogica, fondata nel 1989 da Piero Angela per favorire la diffusione di una mentalità scientifica e contrastare pseudoscienza e superstizione, che sceglie la nostra città per la prima edizione del ‘Cicap-Fest’. L’evento ha il patrocinio del comune e il sostegno di Coop Alleanza 3.0, Romagna iniziative, Orango e Focus. Converranno al Bonci e al Palazzo del Ridotto ben 80 relatori di fama internazionale. Per citare alcuni di loro possiamo elencare nomi come: Piero Angela, Silvio Garattini, Antonella Viola, Enrico Mentana, Giacomo Rizzolatti, Marco Malvaldi; artisti quali Silvan, la Banda Osiris e Raul Cremona, per oltre 100 eventi tra incontri, conferenze, laboratori, dibattiti, performance, spettacoli e mostre. Il primo ‘Cicap-Fest’ ha come titolo ‘Il valore dei fatti nell’era della post-verità’, ed è aperto gratuitamente (tranne uno al Ridotto) ad adulti, studenti, bambini. Per gli eventi al Bonci, è necessaria un’iscrizione per la prenotazione del posto. Non è la prima volta che il Cicap sceglie la città di Cesena per le proprie attività di divulgazione scientifica: è successo due anni fa in occasione del tredicesimo convegno nazionale che coincideva con i 25 anni di attività dell’associazione che tra i propri fondatori annovera Margherita Hack, Umberto Eco, Rita Levi Montalcini e Umberto Veronesi.