Cesena, 24 settembre 2017 - Empanadas dall’Equador, pita gyros dalla Grecia, tacos dal Messico e Ramen dal Giappone, senza dimenticare gli arrosticini abruzzesi e e il pani ca meusa palermitano: è solo un piccolo antipasto del menu della decima edizione del Festival internazionale del cibo di strada che si svolgerà in piazza del Popolo e in piazza Amendola, nel centro storico di Cesena, da venerdì 6 ottobre fino a domenica 8 ottobre 2017. L’accesso all’area del Festival è libero, senza biglietto di ingresso. Saranno presenti una trentina di ‘isole gastronomiche’ dai quattro angoli del mondo, oltre alle regioni italiane, vini e bevande, caffè e la Street Food Truck Area.

Il festival sarà arricchito anche da incontri, talk food, degustazioni, esposizioni, animazioni, musica, teatro di strada e officine gastronomiche con laboratori veri e propri sul cibo di strada nel Mediterraneo e nel mondo. Ci sarà anche il Mercatino dei Presìdi Slow Food e, in collaborazione con ‘Città del Gusto Romagna’, sabato 7 e domenica 8 ottobre, al Foro Annonario, i vini delle migliori cantine del Piemonte presenti nelle guide di Gambero Rosso.

Tra gli incontri sarà particolare quello previsto per sabato 7 ottobre, alle ore 15 presso il Loggiato degli Incontri Vineria del Popolo: ‘Cibo di Strada: cos’è, da dove viene e dove sta andando’. Il Festival che ha dato per primo il giusto valore a questo straordinario tipo di cucina, pone una riflessione sul dilagare di quella che ormai è divenuta una moda banalizzante. Ne parlano: Raffaela Donati, presidente Slow Food Emilia-Romagna, consigliere nazionale Slow Food Italia; Vittorio Castellani aka Chef Kumalè - giornalista e scrittore, gastronomade; Stanislao Porzio - giornalista e scrittore, autore di libri sul Cibo di Strada; Esmeralda Giampaoli - presidente nazionale Fiepet-Confesercenti; Giampaolo Angelotti - presidente nazionale Fiesa-Confesercenti. Degustazione guidata di alcuni cibi di strada presenti al Festival.

Sabato 7 ottobre ore 11,30 e alle ore 18, 00 ci saranno due Laboratori incontro con produttori-operatori presenti al Festival con degustazione (a cura di Chef Kumalè).

Domenica 8 ottobre, alle ore 17,30, Stanislao Porzio presenta il suo libro ‘Cibi di strada. Il Sud. Italia meridionale, Lazio, Abruzzo, isole’. Incontro con i produttori di Abruzzo e Campania presenti al Festival e degustazione. I Paesi esteri che presenteranno le loro specialità sono Equador, India, Argentina, Giappone, Grecia, Marocco, Messico e Belgio. Numerosi gli stand regionali italiani.

La manifestazione è organizzata da Confesercenti Cesenate, Slow Food Cesena, Conservatoire des Cuisines Méditerranéennes ed Eventi in Itinere, in collaborazione con Confesercenti Emilia-Romagna, Fiesa, Fiepet, Tipico a Tavola, Zona A, Touring Club Italiano, Associazione Noi con Loro, Coop 3.0, Credito Cooperativo Romagnolo, Atr, Bia, Radio Bruno, Matilde Studio.