Montiano, 4 novembre 2017 – Si è spento nella notte nella sua casa di Montiano, il paese dove era nato e abitava, Quarto Gualtieri, 74 anni, oltre 60 anni dedicato a costruire presepi. Uno dei più grandi «presepisti» nazionali. Lascia la moglie Giuseppina e cinque figli: Meris, Marco, Marzia, Maurizio e Maria Caterina e sei nipoti Davide, Matteo, Monica, Nicolai, Valentina e Devis. I funerali si svolgeranno lunedì alle 15 con la messa nella chiesa parrocchiale di Montiano cui seguirà la sepoltura nel cimitero locale. Quarto Gualtieri ha iniziato a 12 anni con il primo presepe in casa sua per il concorso che la parrocchia di Montiano faceva fra tutti i bambini che allestivano la capanna con Gesù, Maria e Giuseppe. Poi ogni anno un presepe più grande, diventato artistico e meccanico con apertura della sua casa al pubblico nel periodo natalizio.

L’exploit nel 1980 quando a Montiano il compianto sindaco Giuseppe Magnani gli dà l’ex chiesa di San Francesco, diventata poi centro culturale polivalente e lui, con grande impegno, allestisce un presepe di 100 metri quadrati. E lo rifà fino agli anni ’90. Sono state decine di migliaia i visitatori che hanno ammirato i classici presepi di Quarto Gualtieri. I suoi allestimenti sono poi proseguiti nel cinema parrocchiale, a Gambettola nelle ex scuole comunali e in piazza Pertini; a Predappio nel famoso presepe delle solfatare dove per quattordici anni ha allestito uno dei presepi più ammirati, in una dimensione di 200 metri di percorso con centinaia di personaggi. Nel 2004 gli organi di comunicazione del Vaticano hanno definito il presepe di Gualtieri fatto a Predappio il migliore presepe d’Italia. Quarto Gualtieri e la sua famiglia stanno allestendo da anni il presepe nella Rocca di Montiano, nel duomo di Cesena, un altro nel convento dei frati conventuali francescani di Longiano. Un gran lavoro per Quarto che da vent’anni è affiancato da suo figlio Marco, 45 anni e dalla figlia Caterina, che ne hanno ereditando l’arte, seguendo alla perfezione il lavoro del padre. Nel 2015 ha fondato l’associazione cultura «Presepi famiglia Gualtieri» che opera anche a Cesena nella «Galleria-pescheria».

Ermanno Pasolini