Cesena, 10 novembre 2017 - Licei scientifici privati e pubblici sugli allori, scuole migliori della Provincia come fucina di bravi studenti universitari. Mentre incombono i già open day e open night delle scuole superiori per accaparrarsi le nuove matricole del 2018-2019 cascano a pennello – in particolare per le scuole cesenati-ai primi posti in graduatoria – gli annuali responsi di Eduscopio, il portale della autorevole Fondazione Agnelli che, sulla base degli esiti universitari degli studenti, ma anche dell’accesso dei diplomati al mondo del lavoro, traccia quattro anni la classifica delle scuole migliori d’Italia.

La classifica città per città

Vengono testati tutti gli indirizzi nei tre anni 2012-2013, 2013-2014 e 2014-2015: dai licei ai tecnici ai professionali, sulla base sia dei voti conseguiti da chi sceglie l’università, sia dell’ingresso nel mondo del lavoro degli studenti che, dopo il diploma, scelgono di non proseguire gli studi. Il dato va contestualizzato considerando il piazzamento ottenuto anche in relazione al contesto ambientale in cui l’istituto si colloca e al mix tra situazione socio-economica, qualità della vita e dell’offerta culturale.

Le migliori scuole superiori dell'Emilia Romagna. Ecco la classifica

La competizione si gioca anche nel territorio dove gli istituti mettono in bella mostra come biglietto da visita i risultati conseguiti da Eduscopio. Nella top ten della provincia di Forlì-Cesena degli istituti superiori in base ai voti ottenuti all’università al primo posto figura il liceo europeo dell’istituto Sacro Cuore (Cesena) con punteggio di 91,95. Seguono altri due licei scientifici, il Fulceri di Forlì e il Righi di Cesena (82,64), quarto il liceo classico Monti di Cesena (82,57) per l’indirizzo tradizionale di Greco e latino, sesto lo scientifico del Marie Curie a Savignano (77,13), settimo l’Itt Pascal, ottavo Geometri (68,27) e decimo ancora il Monti (65,21) con l’indirizzo di Scienze umane. Vincitore in Italia un altro liceo scientifico, l’Ancina di Fossano (Cuneo) con 97,69) per il 3° anno al 1° posto.

Nella classifica per il miglior inserimento lavorativo nel territorio provinciale al primo posto figura l’Iti Curie di Savignano (77,2) seguito da Iti Pascal (68,2), tecnico economico Serra (66,6). Sesto il professionale Comandini (61,94), settimo Geometri (60,34), ottavo il Curie professionale calzaturiero(59,64), nono il tecnico economico Agnelli di Cesenatico e decimo Versari-Macrelli di Cesena. Si compiace Mauro Tosi, preside del Curie. «Curiamo molto il rapporto con la filiera delle imprese - dice – e la preparazione di base. Onoreremo questi riconoscimenti perseverando nella didattica di qualità».