Bagno di Romagna (Forlì Cesena), 12 febbraio 2018 - Litiga con la donna con la quale ha una relazione e quando il figlio di lei interviene per difendere la madre se la prende con lui, alzando le mani e ferendolo a suon di pugni.

I fatti si sono verificati lo scorso fine settimana nel territorio comunale dell’Alto Savio, quando i carabinieri hanno denunciato per lesioni personali un cittadino senegalese di 37 anni. L’uomo durante la cena aveva iniziato una accesa discussone con la sua attuale compagna, una donna italiana che ha un figlio di 26 anni il quale, resosi conto della situazione e temendo per la sicurezza della madre, si era interposto tra i due, con l’intento di porre fine alla questione, ma come risultato si è visto mettere le mani addosso dall’altro che lo ha colpito più volte causandogli lesioni giudicate guaribili in dieci giorni. A quel punto sono intervenuti i carabinieri, che hanno denunciato il senegalese di lesioni personali.

Sempre a Bagno di Romagna i militari hanno individuato il presunto responsabile di un raggiro ai danni dell’esercente di un bar tabacchi della zona: si tratta di un riminese di 39 anni che, entrato in negozio, aveva chiesto di effettuare una ricarica telefonica del valore di 100 euro, ma dopo aver fornito il numero sul quale accreditare la somma, invece di pagare, ha salutato tutti girando i tacchi e provando a dileguarsi. I carabinieri sono comunque riusciti a identificarlo e lo hanno denunciato con l’accusa di insolvenza fraudolenta.