Cesena, 11 febbraio 2018 - Web, social network e videogames: educare al digitale è tra le sfide dei genitori di oggi. Per loro ha aperto i battenti il Centro d’ascolto Psichedigitale, esperienza unica in Emilia Romagna e una delle poche a livello nazionale. Ospitato all’Accademia delle idee del Credito Cooperativo Romagnolo, all’interno del Foro annonario, un giorno alla settimana esperti saranno a disposizione delle famiglie per aiutarle a prevenire e affrontare le criticità nel rapporto con i propri figli, sempre più immersi in una vita davanti lo schermo.

Il Centro propone diversi servizi e offre la prima consulenza gratuita: corsi formativi di psico-educazione, psicoterapie individuali, interventi rivolti alla coppia e famiglia, lavori di gruppo, progetti di sensibilizzazione nelle scuole, attività di ricerca e osservatorio permanente. Per informazioni 328.2128799. L’inaugurazione si è tenuta ieri nell’ambito del ‘Festival della salute digitale. «Un evento organizzato su richiesta di genitori, insegnanti ed educatori — spiega lo psicologo e psicoterapeuta Francesco Rasponi, presidente di Psichedigitale —. è da quattro anni che ci occupiamo di queste tematiche: la vita virtuale è sempre più pervasiva e invasiva».

Mamme e babbi sono ancora spesso privi di un’adeguata cultura digitale e il bisogno di conoscenza è stato confermato dal buon successo di pubblico al Festival: oltre 900 le persone intervenute. «I genitori devono proteggere i propri figli dalle insidie e proporre il meglio della vita virtuale», sottolinea Rasponi. Gli altri referenti di Psichedigitale sono Elvis Mazzoni, ricercatore del Dipartimento di Psicologia dell’Università di Bologna e lo psicologo Michele Piga.