San Mauro Pascoli 20 dicembre 2017 – Un’imprenditrice della zona era in difficoltà economiche e aveva chiesto in prestito a un commerciante moldavo 15mila euro ottenendo quel denaro in cambio di un tasso del 20% al mese. Non riusciva più a rispettare i pagamenti, l’uomo l’aveva minacciata mettendole anche le mani addosso, così la donna ha trovato il coraggio di denunciarlo ai carabinieri della compagnia di Cesenatico. I militari hanno così tratto in arresto con l’accusa di usura Mihail Doga, 33enne, moldavo con cittadinanza romena, domiciliato a Rimini, imprenditore nel commercio del ghiaccio.

Addosso i carabinieri gli hanno trovato 38mila euro verosimilmente frutto di usura. Infatti è stato scoperto che praticava l’usura anche nei confronti di altri sei imprenditori residenti nelle province di Forlì-Cesena e Rimini. L’arresto è stato convalidato, l’uomo ora è ai domiciliari nella sua abitazione di Rimini dove vive con la moglie che non ’ coinvolta nella vicenda. I fatti si sono svolti dal 2015 fino a quest’anno. I carabinieri lanciano un appello ad altre persone che potrebbero essere state vittime di usura da parte dell’uomo e presentare denuncia.