Cesenatico, 10 febbraio 2017 - MANIFESTAZIONI di protesta e iniziative dei pescatori nelle principali marinerie dell’Emilia-Romagna, da Cesenatico a Cervia, da Rimini a Cattolica, passando per Porto Garibaldi e Goro. Le annuncia per i prossimi giorni il settore pesca di Legacoop Agroalimentare, a fronte di un ulteriore inasprimento delle condizioni in cui si trova ad operare il settore. Oggi pomeriggio a Cesenatico i pescatori di tutta la costa emiliano-romagnola si incontrano alla presenza del presidente di Legacoop Agroalimentare Nord Italia, Cristian Maretti. Al centro delle richieste c’è la legge 154/2016, che ha introdotto sanzioni pesantissime per la pesca professionale, fino a 150mila euro, con l’ulteriore rischio di non poter più accedere ai contributi dei finanziamenti comunitari.