Cesena, 2 aprile 2017 – Due tesserati del Partito democratico su tre hanno riconfermato la fiducia a Matteo Renzi. L’altro terzo dei votanti si è schierato con il rappresentante della sinistra interna, il ministro Orlando. Per il terzo incomodo Emiliano solo spiccioli di voti. Si è conclusa ieri con il voto di Bagno di Romagna la prima fase del congresso Pd, quella riservata al voto degli iscritti nei circoli. Il comitato Renzi cesenate sottolinea il risultato positivo della consultazione locale e si dichiara molto soddisfatto, enumerando i dati salienti della fase congressuale.

«Il dato totale parla di 554 voti per Renzi, 274 per Orlando e 6 per Emiliano (2 nulle, 2 bianche). In percentuale Renzi 66.1%, Orlando 32.7% e Emiliano 0.7%. Il sostegno a Renzi è cresciuto rispetto al 2013 sia in percentuale (Renzi si attestò sul 56%, con Cuperlo al 30%, Civati all’11% e Pittella al 2%) che in termini assoluti (da 512 nel 2013 a 554 nel 2017). Hanno votato in 838 tesserati, con discussioni vere e assemblee partecipate».

«Al di là dei risultati e delle cifre – prosegue il comitato Renzi locale – questa fase di assemblee di circolo testimonia la qualità di un metodo che offre possibilità di dibattito sui grandi temi e su come pensare il partito di domani. Il nostro auspicio è che questa fase di confronto possa continuare nella vita ordinaria del Pd cesenate. Il risultato dei circoli del cesenate proietta con grande forza la mozione Renzi sia verso la Convenzione Nazionale del 9 aprile di Roma, sia verso le primarie del 30 aprile».

Il Comitato cesenate per Renzi annuncia che si riunirà per fare il punto della situazione e programmare i prossimi passi venerdì 7 aprile presso la sede del Pd cesenate, viale Bovio 48, alle 20.45.