Spettacoli

Un’ultima, grande iniezione di irriverente pop-rock prima dell’addio definitivo alla scena musicale. E' stato il Vidia di Cesena a ospitare la prima delle quattro date del mini tour di addio ai fan di Elio e le Storie Tese. Ovviamente, sold out da tempo.

Gli Elio e le Storie Tese abbreviato in EelST o Elii) furono fondati da Stefano Belisari (in arte Elio) nel 1980. Il 17 ottobre scorso, durante un’intervista alla trasmissione Le Iene, la band ha annunciato lo scioglimento  dopo 37 anni di attività, in occasione del concerto definitivo che si svolgerà il 19 dicembre al Mediolanum Forum di Milano.

Il rapporto degli Eelst con lo storico club di San Vittore risale al 6 aprile 1990, quando Stefano Belisario (aka Elio) e i suoi collezionarono un primo, ‘clamoroso’ sold out.  Si apre e si chiude un cerchio: su palco del Vidia ieri sera sono saliti, accanto a Elio, Faso al basso, Cesareo alla chitarra, Christian Meyer alla batteria, Jantoman e Vittorio Cosma alle tastiere, Paola Folli ai cori e Mangoni nelle sue gag varie ed eventuali.

Oltre ai cavalli di battaglia, ci sono stati i brani del recente e decimo album ‘Figgatta de blanc’ e il nuovo singolo ‘Licantropo vegano’. Licantropo Vegano è un tributo ai Lynyrd Skynyrd e la loro Sweet Home Alabama e a Werewolves Of London di Warren Zevon, ma è anche un tributo a Milano, con vari riferimenti alla vita.

Sport Tech Benessere Moda Magazine