Cesena, 27 settembre 2017 - Dopo la chiusura in sordina avvenuta il 12 ottobre 2015 – quando cessò di esistere piazza della Libertà come parcheggio ed entrò nel limbo di un cantiere infinito ma ormai avviato verso il compimento – domenica 1° ottobre sarà pronto il primo pezzo di piazza nuova, che passerà agli annali come il ‘pezzetto del papa’.

«Gli operai stanno lavorando undici ore al giorno – informa il sindaco Paolo Lucchi che fluttua su tutto il percorso papale e che ieri ha effettuato l’ennesimo sopralluogo – per ultimare l’opera venerdì a mezzogiorno consegnando l’area di piazza della Libertà pavimentata con beola e granitello a ridosso dell’abside della Cattedrale. Qui si fermeranno papamobile e mezzi della Rai». Per un curioso incastro del destino la nuova piazza morì come parcheggio e riapre, sia pur in embrione, come parcheggino: eccezionalmente per Francesco. 


I lavori di pavimentazione proseguiranno i giorni prossimi lungo corso Garibaldi per poi spostarsi nella piazza vera e propria. Secondo le previsioni della ditta appaltatrice, la pavimentazione della piazza sarà pronta per Natale. Ma la piazza del papa sarà un’altra, quella in cui parlerà ai cesenati: piazza del Popolo. Sia il loggiato comunale che il portico antistante sono già ombreggiati dai nuovi tendaggi, di color rosso scuro, mentre in via Zeffirino sventolano festoni di bandierine bianche e gialle inframmezzate da tricolori. L’allestimento scelto dal Comitato di accoglienza cittadina costituito alcuni mesi fa con le associazioni di categoria e fatto installare da Zona A.

In via Zeffirino Re stanno per essere montati anche due pannelli per coprire le impalcature dei lavori lungo la via. La ditta ha però fatto alcuni buchi nelle colonne del porticato, come segnalato da negozianti e residenti. «A risolvere il pasticcio - rassicura il sindaco Paolo Lucchi – sarà la stessa impresa che lo ha provocato e che si è impegnata a sistemare tutto». Il conto alla rovescia è partito: le aree del percorso papale e zone limitrofe saranno interessate fra le 23 di stanotte e le 4 di domani mattina da uno speciale trattamento di disinfestazione con prodotto adulticida contro le zanzare effettuato da tecnici della Cisl. Oggi intanto entrano in vigore le prime di uno stuolo di modifiche alla sosta per la visita del Papa. Dalle 8 fino al pomeriggio di domenica è vietato parcheggiare in piazzale Bazzocchi (antistante la chiesa di San Domenico) e in piazza Almerici, dove cominceranno i lavori di installazione di due dei maxischermi previsti.

I residenti  delle aree interessate dalla visita del Papa che vorranno ospitare amici e parenti a casa propria, devono comunicarlo al Comune (che inoltrerà la richiesta alla Questura) entro le 13 di sabato (tel. 0547/356547). 

Il sindaco è ‘carico’ come nei giorni del nevone del 2012. «La complessa organizzazione sta procedendo per il meglio – osserva Lucchi –. Siamo tutti coinvolti in un grande lavoro di squadra e in un bellissimo clima di attesa partecipativa per prepararci alla visita del papa: un’esperienza veramente unica».