Civitanova, 13 aprile 2017 - 'Vedo a colori' sta continuando a dar voce ai muri del porto, con la seconda parte del molo sud che ha iniziato a prendere «vita», dopo il primo intervento del 2014.

L’edizione 2017, già partita da alcune settimane, durerà nei weekend fino al 2 giugno, quando, tempo permettendo, si arriverà a coprire in totale l’ultima porzione del braccio est, che permetterà al porto di Civitanova di ritagliarsi un posto d’onore tra i porti più dipinti d’Italia. Giulio Vesprini, direttore artistico e ideatore di 'Vedo a colori', ha parlato di 50 artisti (di ampio respiro nazionale e non solo) coinvolti nel muraglione, più 16 cantieri navali «colorati», con il progetto di street art iniziato ufficialmente nel 2009.

"Novità per questa edizione – ha spiegato Vesprini – è l’interesse storico verso la città di Civitanova alternando ai classici disegni di inspirazione marina alcuni dei volti civitanovesi più famosi o personalità che hanno lasciato importanti segni culturali, artistici e storici come Stelvio Massi, Sibilla Aleramo, Silvio Zavatti". L’assessore Giulio Silenzi, ieri in conferenza stampa, ha parlato di un’iniziativa che «dà un tocco di colore alla città nell’ottica di una riqualificazione cui l’Amministrazione comunale ha sempre puntato, come è avvenuto in maniera epocale negli spazi dell’ex ente fiera».