Civitanova, 28 dicembre 2017 - Era entrata la violenza nella loro relazione sentimentale e le discussioni finivano sempre a schiaffi, così lei ha deciso di non subire più passivamente, di chiudere quella storia, e di sporgere denuncia nei confronti del compagno, un 54enne di Civitanova. Dopo le prime indagini, all’uomo i carabinieri hanno in questi giorni notificato un provvedimento emesso dal tribunale di Macerata, che lo obbliga a tenersi a distanza dalla donna e a non cercare in alcun modo rapporti con lei. Nessun contatto, nessuna telefonata. Vietato anche inviarle messaggi via social network o cercare di attivare una qualsiasi forma di comunicazione.

Il dispositivo della magistratura chiude tutti i canali al civitanovese destinatario di un divieto di avvicinamento alla donna, ormai la sua ex. Lui non aveva accettato la fine della relazione e aveva cercato in tutti i modi di rinconquistarla, ma lei non ne voleva sapere e, preoccupata e impaurita per l’insistenza di lui, ha chiesto aiuto ai carabinieri. L’Arma si è presentata alla porta del 54enne alla vigilia di Natale per consegnargli la misura emessa dal giudice per le indagini di Macerata in seguito alla denuncia presentata dalla ragazza. Lei, che è di alcuni anni più giovane, si è decisa a chiedere l’intervento dei carabinieri perché da qualche tempo le discussioni di coppia erano diventate sempre più frequenti con il 54enne che le risolveva aggredendola fisicamente.

I riscontri raccolti dai carabinieri dopo la segnalazione hanno portato all’emissione del provvedimento che intima all’uomo di restare a distanza dalla sua ex, vietandogli contatti fisici e telefonici. Se proverà a riavvicinarsi a lei, rischia l’aggravamento della misura cautelare, fino anche all’arresto.

Non ha certo giovato al civitanovese il fatto che – dagli accertamenti condotti durante le indagii – sul suo conto sia emerso un precedente analogo. E’ infatti risultato recidivo perché già in passato era stato segnalato per aver picchiato una sua ex compagna.