Civitanova Marche, 5 dicembre 2018 -Ancora un furto nell’area portuale di Civitanova. Stavolta la vittima del «topo» di turno non è un pescatore, ma il titolare di una delle officine meccaniche (quella in questione si trova nei paraggi della cooperativa Casa del Pescatore) attive nell’angiporto. Il colpo è stato messo a segno nella notte dell’ultimo dell’anno, ma solo ieri se ne è avuta notizia. Il proprietario se n’è accorto nella mattinata successiva, quando è andato a controllare che fosse tutto in ordine.

Così purtroppo non era perché qualcuno, dopo aver forzato una finestrella, s’era introdotto nell’officina impadronendosi di attrezzi professionali per un valore che il derubato ha stimato nell’ordine dei 5-6.000 euro. Già che c’era, l’intruso ha arraffato pure un panettone custodito lì in attesa di essere regalato a un cliente pescatore. Il furto è stato denunciato ai carabinieri.

Interessata pure la Capitaneria di porto, nella speranza che qualche telecamera dell’impianto di videosorveglianza monitorato dalla Guardia costiera possa rivelarsi utile alle indagini. In 50 anni e passa di attività quell’officina era stata visitata dai ladri una sola volta, una trentacinquina d’anni fa.