Civitanova (Macerata), 3 novembre 2017 – I carabinieri di Civitanova sono intervenuti al pronto soccorso dell’ospedale e poi hanno svolto accertamenti in un’abitazione del centro, in quanto all’ospedale si era portata una donna di origini dell’Europa dell’est all’ottavo mese di gravidanza, che era stata picchiata dal compagno.

Per fortuna le condizioni della donna e del nascituro sono risultate buone, solo dieci giorni di prognosi. Dagli immediati accertamenti esperiti è emerso che la donna aveva sorpreso il compagno, e padre del nascituro, all’interno di un appartamento in compagnia di un’altra donna, con la quale si trovava in atteggiamenti intimi. Ne è nata a quel punto una discussione e l’uomo per tutta risposta ha aggredito la donna incinta con alcuni calci e pugni che la costringevano a recarsi in ospedale.

L’uomo, 34enne, anch’esso dell’Europa dell’est, dopo l’identificazione è stato denunciato per lesioni aggravate.