Civitanova, 2 dicembre 2017- Biblioteca comunale blindata oggi per la presentazione di un libro su Donna Rachele e allerta in centro per il corteo antifascista. Un cordone di sicurezza verrà creato dalle forze di polizia attorno all’edificio che alle 21.15 ospiterà Edda Negri, nipote di Mussolini, che ha scritto un libro sulla nonna.

La locandina dell’evento, che è stato organizzato da associazioni culturali vicine a Forza Nuova, è finita nel mirino dell’Anpi perché riporta la frase ‘per non dimenticare’, ritenuta una provocazione in quanto speculare alle parole usate per ricordare le vittime del nazifascismo. Da qui le polemiche e l’organizzazione di una manifestazione in centro che verrà anch’esso interessato da forti misure di sicurezza.

Anpi e Rete antifascista civitanovese si ritroveranno oggi alle 16 in piazza Gramsci, davanti al monumento alla Resistenza, per poi sfilare lungo viale Matteotti, via Duca degli Abruzzi e corso Umberto. Approdo sotto le logge del Comune. Negata dalla questura l’autorizzazione a raggiungere la biblioteca, che verrà isolata e dalle 16 alla mezzanotte sarà vietato parcheggiare attorno al perimetro (via Bainsizza, viale Vittorio Veneto, via Montello). Il sindaco Fabrizio Ciarapica non sarà alla presentazione del libro.

Intanto Sinistra Italiana di Civitanova e Macerata aderisce al corteo antifascista ed esprime «indignazione per l’iniziativa organizzata nella biblioteca comunale da una delle tante sigle della galassia nera. Il libro che verrà presentato da uno di questi soggetti pseudo culturali ha l’impudenza che rasenta la provocazione quando nel sottotitolo del manifesto scrive ‘per non dimenticare’».