Civitanova, 11 novembre 2017 - È scoppiato il caos nel reparto di ortopedia dell’ospedale di Civitanova, l’altra sera. Qui un paziente, che proprio non ne voleva sapere di attendere il suo turno per la visita, ha dato improvvisamente in escandescenze. All’ospedale cittadino sono dovuti intervenire i carabinieri della Compagnia di Civitanova – giovedì sera, verso le 19.30 – per evitare poi che quella situazione degenerasse. Il protagonista del fatto è un 35enne di origini campane, che all’ospedale di Civitanova è arrivato con delle lesioni che si era procurato dopo avere sferrato un pugno contro una finestra. Davanti alla sala dei gessi, nel reparto di ortopedia, il 35enne però ha cominciato a dare dei segni di impazienza. L’uomo voleva essere visitato subito e quando gli hanno detto che c’era invece da aspettare, ha perso la calma, ha buttato tutto per aria e poi ha tentato anche di aggredire un medico ortopedico. Si è calmato soltanto con l’arrivo dei carabinieri, che alla fine lo hanno bloccato.

Ak momento il 35enne campano non è stato denunciato, ma i carabinieri di Civitanova stanno svolgendo degli accertamenti e acquisendo anche le testimonianze dei presenti e del personale sanitario. Ancora una volta, dunque, si registra un episodio di violenza all’interno del presidio ospedaliero, che riporta in primo piano il problema della sicurezza per gli operatori, in speciale modo quelli che lavorano al pronto soccorso, dove in diverse circostanze si sono registrate intemperanze e poi anche le aggressioni al personale.