Porto Recanati (Macerata), 31 ottobre 2017 – Continuano lungo la fascia costiera i servizi contro il traffico e lo spaccio di sostanze stupefacenti. Nel pomeriggio di ieri sono stati svolti, a Porto Recanati, servizi di contrasto al fenomeno legato allo spaccio di sostanze stupefacenti. In tal senso sono stati controllati numerosi soggetti nei pressi dell’Hotel House.

Nella circostanza è stato denunciato per reati inerenti lo spaccio un cittadino di origini tunisine, di 24 anni. All’interno di un appartamento è stata poi rintracciata una donna di origini romene di 21 anni, residente in provincia di Ancona, trovata in possesso di due flaconi contenenti metadone appartenenti a un altro extracomunitario. La donna è stata anche denunciata per detenzione a fini di spaccio, nonché per inottemperanza al foglio di via obbligatorio dal Comune di Porto Recanati emesso nei suoi confronti dalla questura di Macerata.

Nel corso dei controlli è stato denunciato anche un altro soggetto di origini pakistane di 30 anni, domiciliato all’Hotel House, al quale sono stati sequestrati 15 grammi di hashish, un telefono cellulare e alcune schede sim ritenute utili alle indagini.

Nel centro di Porto Recanati, gli agenti hanno proceduto al controllo di altre persone, tra le quali una donna italiana di 24 anni, segnalata per la violazione del foglio di via obbligatorio dal Comune di Porto Recanati, e un cittadino di origini pakistane di 28 anni domiciliato all’Hotel House, segnalato poiché trovato in possesso di alcune dosi di eroina.

Nel complesso ci sono state 5 denunce. I servizi continueranno nei prossimi giorni.