Porto Recanati (Macerata), 7 dicembre 2017 – Aveva addosso 61 grammi di eroina, e quando ha visto la polizia ha provato a darsela a gambe. Ma è stato fermato e portato in carcere un tunisino di 23 anni, che abitava all’Hotel House. Il ragazzo era nel bar del condominio martedì pomeriggio, e alla vista degli agenti aveva scagliato due involucri a terra e si era messo a correre. La droga è stata recuperata, era divisa in dosi e c’era anche un bilancino; lui è stato portato in carcere a Marino del Tronto.

Ma non è l’unico risultato di un ampio giro di controlli fatto dalla polizia a Porto Recanati martedì pomeriggio, con posti di blocco e perquisizioni. Un pakistano di 33 anni, residente fuori regione, è stato denunciato per spaccio: aveva 17 grammi di eroina divisa in dosi. La polizia gli ha anche sequestrato il cellulare, che servirà per altre indagini. Un altro pakistano di 38 anni è stato invece denunciato poiché trovato in possesso di un’arma da taglio e di un documento contraffatto.

Due pregiudicati di 29 e 36 anni, entrambi dell’Anconetano, sono stati denunciati perché erano stati allontanati dal Comune con il foglio di via, con divieto di ritorno per tre anni. All’Hotel House e al River Village sono stati controllati cinque appartamenti, inoltre gli agenti hanno identificato 70 persone e controllato 130 veicoli.