Civitanova Marche, 6 novembre 2017 – Rissa tra extracomunitari in via Gorizia. Ieri mattina, intorno alle 8.30, tre tunisini hanno aggredito un marocchino. Tutti giovani, sui venticinque anni, reduci dalla serata in discoteca e in giro per la città, sono stati i protagonisti di una scena di violenza in pieno centro, all’ora del cappuccino, a pochi metri di distanza dal bar La Ternana, piena di clienti che stavano facendo colazione. Il gruppo di nordafricani, e tra questi anche una donna, prima è transitato in via Duca degli Abruzzi e poi ha svoltato in via Gorizia. Qui, per ragioni su cui stanno cercando di fare chiarezza i carabinieri, hanno cominciato a pestarsi, tre contro uno.

I tunisini si sono poi allontani lasciando lì il marocchino e con loro è andata anche la donna, che urlava e aveva in mano un coltello secondo il racconto di testimoni. Tutto sotto gli occhi dei clienti della Ternana che hanno chiamato le forze di polizia. È arrivata una pattuglia dei carabinieri che, in via Gorizia, ha trovato solo il marocchino, ferito al volto, colpito da un pugno di uno dei suoi aggressori che gli ha provocato un taglio a un labbro.

Il giovane è stato soccorso dal 118 e trasportato in ospedale per accertamenti. Pochi i giorni di prognosi disposti per lui dai medici. Sul momento non ha sporto denuncia e visto che si tratta di lesioni lievi si procede solo a querela di parte. I carabinieri hanno acquisito la sua testimonianza e quella dei tunisini per ricostruire l’accaduto e soprattutto chiarire le motivazioni dell’aggressione.

l. c.