Civitanova (Macerata), 9 ottobre 2017 – Ubriaco fradicio e forse anche imbottito di droga, un pakistano di 23 anni, clandestino e con una sfilza di precedenti, ha combinato un pandemonio al pronto soccorso di Civitanova, dov’è arrivato ieri sera verso le dall’Hotel House di Porto Recanati a bordo di un’ambulanza della Croce Azzurra.

Prima è andato gironzolando qua e là in ospedale, provando peraltro a scassinare anche i distributori automatici, poi s’è messo in testa di scappare via e in preda a chissà quale delirio ha cominciato a prendere a calci e pugni le auto parcheggiate nel vialetto davanti al pronto soccorso.

Dulcis in fundo, ha fatto scattare l’allarme antincendio mandando in tilt l’ospedale. Alla fine è stato bloccato dai carabinieri del radiomobile e adesso per lui saranno guai.