Civitanova Marche, 13 novembre 2014 - Adiconsum chiama a raccolta i risparmiatori per un’assemblea pubblica su Banca Marche. L’appuntamento è per martedì prossimo alle 17 all’Hotel Cosmopolitan, in via De Gasperi a Civitanova. Sarà presente anche Pietro Giordano, presidente nazionale di Adiconsum. «Invitiamo i piccoli azionisti e gli obbligazionisti a partecipare – scrive l’associazione dei consumatori –. Sono oltre 40mila i piccoli azionisti della Banca delle Marche che detengono circa il 32% del capitale sociale della banca. Clienti, tra cui tante famiglie che hanno investito i propri risparmi dando fiducia alla “Banca del Territorio”, e Adiconsum auspica e sollecita gli interventi per il salvataggio».

Adiconsum intende agire su più fronti a tutela dei piccoli azionisti e obbligazionisti: «Ad oggi risultano esserci più procedimenti che meritano attenzione da parte degli investitori. Sono procedimenti che ancora non hanno visto la conclusione della fase di indagini e che vedranno i singoli azionisti essere legittimati alla costituzione in giudizio per vedere tutelate le proprie ragioni, anche attraverso l’Adiconsum».

Adiconsum, ritiene utile percorrere anche altre strade, «a partire dal rigoroso controllo del rapporto contrattuale: si tratta di verificare se l’istituto, considerando il conflitto di interesse, al momento della vendita delle azioni, ha rispettato tutti gli obblighi imposti dalla normativa di settore. Azioni fra l’altro non quotate in borsa, quindi titoli illiquidi non adatti a un profilo di risparmiatore prudente».

Adiconsum ha richiesto un incontro al commissario straordinario di Banca Marche, unitamente alla richiesta di istituire, attraverso la conciliazione paritetica, una procedura stragiudiziale. Segnalazioni ed esposti agli organi di vigilanza e di regolazione al fine di verificare la legittimità del comportamento di Banca Marche. In sintesi, una serie di azioni che possano permettere ai risparmiatori di trovare soluzioni riconosciute in tempi più brevi, senza dover aspettare anni per la decisione penale definitiva. «Vogliamo anche rassicurare che, non ci sono scadenze imminenti , ma consigliamo di attivarsi», dicono da Adiconsum. Per maggiori informazioni contattare i numeri 327/6837783 oppure 071/2822300 – 07334075212 o tramite e-mail agli indirizzi:adiconsum.marche@gmail.com – macerata@adiconsum.it. La partecipazione è aperta alla cittadinanza e a tutti gli interessati.