Fano, 6 novembre 2017 - Testa bassa e lavorare. Così si è presentato questa mattina alla stampa Oscar Brevi, il nuovo tecnico del Fano dopo l'esonero di Cuttone. «La cosa migliore è parlare il meno possibile e dedicare il tempo al campo e ai ragazzi. Non sono uno che fa proclami, - ha detto il tecnico milanese – ma sono una persona corretta e onesta che cerca di dare il massimo in qualsiasi società. Per cui sarà il campo il nostro giudice".

"Quindi - ha aggiunto Brevi - testa bassa e lavoro, tutti compatti, per riportare entusiasmo alla tifoseria». Brevi oggi pomeriggio ha diretto il suo primo allenamento in vista della sfida salvezza di mercoledì allo stadio «Mancini» (ore 20,30) contro il Santarcangelo. Oscar Brevi, 50 anni, milanese, ex giocatore di Como e Torino, l'anno scorso sulla panchina del Padova, ha firmato un contratto che lo lega al Fano fino al termine della stagione.