Fano, 5 settembre 2017 - Il Festival Internazionale del Brodetto e delle Zuppe di Pesce, in programma dal 7 al 10 settembre 2017 sul Lungomare Simonetti, torna quest’anno a farsi palcoscenico della cultura gastronomica internazionale e ambasciatore della tradizione marinara locale e, per festeggiare i suoi 15 anni, propone tante, gustosissime novità che, da un lato rispondono alla spettacolarizzazione di un’identità culturale, dall’altra guardano con occhi sempre nuovi ad una internazionalizzazione di questa identità.

Show cooking, musica, convegni, lezioni di cucina, talk show, spazio bimbi e una gustosissima serata internazionale animeranno quest’anno la Spiaggia del Gusto e, a grande richiesta, ma con una nuova formula torna il Palabrodetto, dedicato alle degustazioni e spazio “al servizio” di ciò che avviene di giorno in giorno sul palcoscenico.

Dunque, la formula dei cooking show aperti al pubblico, che tanto successo ha riscosso lo scorso anno, non cambia, ma vi si aggiunge, quest’anno, la possibilità di degustare i piatti presentati semplicemente spostandosi dalla platea al Palabrodetto al termine di ognuno dei cooking show.

L’altra grande novità dell’edizione 2017 sono i gemellaggi. La manifestazione, infatti, forte ormai della storia del suo successo, ha messo in piedi molte importanti collaborazioni con realtà italiane e straniere ed in particolare con il Cacciucco Pride di Livorno, con l’Apatinske Ribarske Večeri di Apatin (Serbia) e, in onore della Fideuà, anche con Gandia (Spagna).

A questa ricetta e a quella spagnola della Fideuà di Gandia, altra zuppa di pesce tradizionale che nasce sulle imbarcazioni dei pescatori prima di arrivare nei ristoranti e che differisce dalla paella per l’utilizzo della pasta al posto del riso, il Festival del Brodetto dedica la serata Internazionale sul palco centrale ospiterà, infatti il doppio cooking show di Serbia e Spagna.

Altri due gli appuntamenti importanti con lo spettacolo della cucina sul palco: protagonista del cooking show di apertura sarà il mitico Giorgione, al secolo Giorgio Barchiesi, mentre nella serata conclusiva Andrea Mainardi, Chef Maina.

Molti altri gustosissimi appuntamenti saranno in calendario alla Spiaggia del Gusto nei quattro giorni della manifestazione, presentati dalla voce della “storica” trasmissione Decanter di Radio2 Federico Quaranta. Come da tradizione, infatti, il Festival ospiterà, oltre agli show cooking, anche musica, spettacoli, convegni, talk show, lezioni di cucina marinara in collaborazione con la Confraternita del Brodetto e quattro coinvolgenti presentazioni di libri, una per sera. Da non perdere poi l’appassionante seconda edizione della gara tra cuochi non professionisti “El brudet de casa – premio BCC Fano”.

A presiedere la giuria tecnica saranno i componenti dell’Accademia della Cucina Italiana che dovranno valutare non soltanto il gusto e la presentazione dei singoli piatti, ma anche la loro coerenza con la tradizione locale.

Come ogni anno, poi, un posto di primo piano è riservato alla musica. Altra novità di quest’anno, infatti, è che la Spiaggia dello Spettacolo raddoppia. Ogni sera sarà possibile scegliere tra due proposte musicali. Restano, infine, confermate tutte le iniziative che nel corso degli anni hanno contribuito alla crescita del Festival: ampio spazio alla mostra mercato, alla cucina di strada con vari punti ristoro, ai bambini con Brodetto Kids e, dopo lo straordinario successo degli ultimi anni, il Fuoribrodetto, l’iniziativa collaterale del Festival che prevede la possibilità, dal 10 settembre al 22 ottobre, di gustare, al prezzo convenzionato di 16 euro (bevande escluse), il piatto della tradizione marinara fanese in tutti i ristoranti aderenti.