Fano (Pesaro Urbino), 30 dicembre 2017 - Venti divise, dieci addetti antincendio, un’ambulanza medicalizzata, sei vie di fuga e due ordinanze sindacali contro i botti e l’utilizzo del vetro all’aperto. E’ imponente il ‘dispositivo’ di sicurezza messo in campo dagli organizzatori del capodanno 2018 di Fano. La Pro Loco coordinata da Prefettura e Questura ha pensato al ‘safety’, ovvero a tutto quello che è necessario per l’incolumità degli utenti della piazza in cui sono attese circa 2500 persone. Le forze dell’ordine faranno il resto schierando invece i propri uomini per la ‘security’, ovvero la sicurezza dei cittadini anche contro ipotetici attentati terroristici. Un ingranaggio già collaudato con l’inaugurazione del ‘Natale Più’ (ovvero l’accensione dell’Albero Del Signore Seri) e che sarà replicato il 6 gennaio in occasione della ‘Befana in piazza’.

Intanto per San Silvestro la Prefettura ha potenziato il servizio con le forze dell’ordine a presidiare la città dalle 16 di domani alle 6 del primo giorno dell’anno, in un servizio più che raddoppiato. Assieme a loro anche gli uomini e le donne del corpo di polizia municipale, i vigili del fuoco e la protezione civile.

Giuliano Palma

Anche il sindaco di Fano ha fatto la sua parte: in vista delle festività di San Silvestro e Capodanno, infatti, oltre all’osservanza dell’ordinanza con la quale vieta l’utilizzo di petardi, botti e spari da oggi fino al 6 gennaio (con una modifica dell’ultim’ora arrivata ieri che recita: «vista la richiesta di autotutela avanzata dall’Associazione nazionale imprese spettacoli pirotecnici sono consentiti i fuochi pirotecnici programmati e i botti al di fuori dei centri abitati o comunque a 300 metri dalle abitazioni e dai ricoveri degli animali») con multe ai trasgressori che vanno dai 25 ai 500 euro, il primo cittadino richiama l’attenzione degli esercenti pubblici sul regolamento comunale per la disciplina delle attività di somministrazione di alimenti e bevande per quanto riguarda il divieto perenne di utilizzo di bottiglie di vetro e bicchieri all’esterno dei locali.

Dalle 23, quindi, non sarà più consentito girare per le vie del centro con bicchieri e bottiglie di vetro in mano. Con queste premesse inizia il conto alla rovescia in centro storico per la notte più lunga dell’anno, per ballare con la musica anni 70 di Disco Diva Tir Tour. Sul palco lo show inizierà già dall’ora di cena con videoclip e musica di sottofondo. Alle 22 partirà il dj set con Valter Massa di Radio Studio Più che insieme alla conduttrice Cristina Tassinari farà da apripista al concerto dei Lestofunk per poi lasciar spazio agli special guest della serata: i «La Bionda Brothers» e AaxDonnell.