Fano (Pesaro e Urbino) 3 febbraio 2018 - E' proprio un Carnevale s-fortunato (FOTO). E' crollata la dea della Fortuna posizionata in piazza XX settembre per tutte le festività carnascialesche, come segno beneaugurante. "La guardiana della piazza" aveva chiamata l'Ente Carnevalesca quel pupo di cartapesta che la sua mano creatrice (quella di Samanta Bartolucci) aveva denominato invece "La Dolce Fortuna". Danneggiata dal tempo dopo aver aperto tre anni fa le sfilate del Carnevale di Fano e risistemata per l'occasione... ora giace a pezzi nella discarica dell'Aset. 

image

Erano le 14.07 quando dal ristorante Buburger in piazza XX Settembre è partita la telefonata alla presidente dell'Ente Carnevalesca Maria Flora Giammarioli e ai vigili del fuoco perché quella gigantesca scultura di polistirolo oscillava troppo sotto le raffiche  di vento. Un pericolo per la gente che continuava incurante a passarle dietro. In meno di quaranta minuti le gambe della statua erano state recise e l'anima di ferro che la reggeva, non ha retto al peso della Fortuna ed ha ceduto. Sembrava nevicasse per la quantità di polistirolo sollevata dal vento. Il tutto sotto gli occhi sconsolati della presidente dell'Ente Carnevalesca Giammarioli che tanto aveva voluto quel simbolo in centro storico, simbolo della manifestazione, simbolo della Città del Carnevale.