San Costanzo (Pesaro Urbino), 8 gennaio 2018  -  La comunità di San Costanzo è in lutto per la morte, ad appena 31 anni, di Martina Pagnetti, assessore comunale in carica ai servizi sociali. La giovane, che combatteva da tempo contro una malattia, si è spenta nella tarda mattinata di ieri all’ospedale Santa Croce di Fano.

Diplomatasi al liceo scientifico e poi laureatasi in economia, Martina nel 2014 aveva accettato di candidarsi come consigliera alle comunali, ottenendo un altissimo numero di preferenze e dopo la sua elezione, il sindaco Margherita Pedinelli l'ha voluta in giunta, attribuendole l'importante incarico di di seguire le politiche sociali.

Proprio il sindaco, ora, esprime il personale cordoglio e quello dell'intero paese. “Martina era una ragazza straordinaria. Era impossibile non volerle bene e non lasciarsi trascinare dal suo modo unico di immergersi nella comunità e di vivere un rapporto autentico con le persone. Prima ancora che un bravo assessore, sempre molto attenta ai temi che riguardavano le fasce più deboli della nostra società, in particolare gli anziani e i diversamente abili, perdo un’amica preziosissima, una ragazza speciale, che continuerà ad avere un posto importante nel mio cure, così come, ne sono sicura, in quello di tantissimi altri sancostanzesi”.

Sposata con Roberto Vitali, oltre al marito Martina Pagnetti lascia il babbo Roberto, comandante della polizia municipale, la mamma Daniela e il fratello Nicola di 32 anni. “Sapevamo che da questa estate la malattia aveva avuto una recrudescenza, che l’ha costretta a diradare sempre di più la sua presenza in municipio – riprende la Pedinelli -, ma tutti speravamo che Martina ce la potesse fare. Invece ieri mattina è arrivata la notizia che mai e poi mai avrei voluto sentire. E’ davvero una cosa terribile”.

I funerali si svolgeranno mercoledì mattina alle 10 nella chiesa di Sant'Agostino. In concomitanza sarà proclamato il lutto cittadino.