Mondavio (Pesaro e Urbino), 9 luglio 2017 - E’ rimasta chiusa al traffico per l’intera mattinata, ieri, la Strada Provinciale 93 che collega il centro di Mondavio alla sua frazione di Pianaccio (dove ha sede l’azienda Alluflon, ndr) e che rappresenta la via di comunicazione più breve per chi dal capoluogo mondaviese e da Terre Roveresche deve scendere alla 424 della Valcesano per procedere in direzione monte e raggiungere i centri di San Lorenzo e Pergola.

A rendere necessario lo sbarramento dell’arteria è stata un’enorme macchia d’olio che ha ricoperto un tratto di oltre 100 metri, rendendo pericolosissima la circolazione, anche perché il segmento in questione è in forte pendenza.

A spargere involontariamente il lubrificante sull’asfalto è stata, nelle prime ore del mattino, una mietitrebbia in transito di proprietà di un’azienda agricola di Fratte Rosa, che a causa di un improvviso guasto ha perso in pochi istanti oltre un quintale d’olio.

Inevitabile, a quel punto, la decisione della polizia municipale di Mondavio e Monte Porzio di inibire la strada alla circolazione e dirottare i veicoli sulla parallela via di comunicazione che lega il capoluogo alla frazione di San Michele al Fiume. Per ristabilire le condizioni di normalità è stato necessario l’intervento di una ditta specializzata che ha lavato l’asfalto utilizzando un apposito solvente.

di s. fr.