Marotta (Pesaro e Urbino), 11 ottobre 2017 - Si avvicina in modo provocante e senza tanti preamboli gli propone di avere un rapporto sessuale. Protagonisti della vicenda una 24enne rumena e, suo malgrado, un 90enne di Marotta. La giovane vede il nonnino intento a fare dei piccoli lavori di giardinaggio all’interno del proprio cortile, gli va incontro e mentre tenta di abbracciarlo butta lì la proposta ‘choc’.

Lui, però, non si fa imbambolare e la respinge energicamente, allontanandola da casa. E’ successo due giorni fa nella cittadina balneare cesanense. Subito dopo il tentato approccio, quando la ragazza se ne sta andando, il 90enne si accorge di non aver più la catenina con il crocefisso in oro che portava al collo, e, a dispetto della sua età, inforca immediatamente la bicicletta inseguendola fino alla stazione ferroviaria, dove la raggiunge e l’affronta con una determinazione tale che la donna cede: allunga una mano dentro le mutandine ed estrae la collanina restituendola al legittimo proprietario.

Il tutto sotto gli occhi dei carabinieri di Marotta comandati dal luogotenente Giuseppe Zocchi, che allertati da un vicino del pensionato, si erano subito messi sulle tracce della ladra e del suo inseguitore. Inevitabili, a quel punto, le manette per la rumena, N.M., tratta in arresto in flagranza di reato per furto con destrezza. Stamattina la convalida, col patteggiamento della pena ad un anno di detenzione. Il pm aveva chiesto il nulla osta per l’espulsione immediata, ma non è stato possibile e la donna, che sempre a Marotta, nei mesi scorsi, con una tecnica analoga, riuscì a sottrarre ad un anziano la pensione appena ritirata all’ufficio postale, è stata rimessa in libertà.