Fano, 22 novembre 2016 - L’uomo che ha incendiato usando la grappa come combustibile i ristoranti “Bella Napoli” e “Tiravino” è stato preso. È infatti stato arrestato oggi un cittadino straniero, in questo momento sotto interrogatorio da parte degli inquirenti, che pare sia l’autore dei due incendi dolosi della notte fra il 18 e il 19 novembre in pieno centro storico.

Il ristorante “Bella Napoli” aveva riportato danni lievi, tanto che ha già riaperto; più significative invece le lesioni subite dal “Tiravino”.

Il presunto incendiario è un trentenne dell’Est Europa, disoccupato, fermato oggi pomeriggio dagli agenti del commissariato di Fano, guidati dal dirigente Stefano Seretti, dopo un’indagine lampo.

L’uomo avrebbe compiuto il doppio raid da solo, ma l’inchiesta, coordinata dalla procura di Pesaro, sta proseguendo per accertare l’esistenza di eventuali complici o mandanti e soprattutto i motivi degli incendi.