Marotta (Fano), 21 aprile 2017 - L’ha accompagnato al bancomat a ritirare il contante e poi l’ha portato in casa propria per “rifornirlo” di droga. Servizio completo quello offerto da un pusher di Marotta ad un suo cliente. Peccato per lo spacciatore, A.B. 33enne, già noto alle forze dell’ordine, che i vari spostamenti non siano sfuggiti ai carabinieri, che al termine dell’andirivieni hanno arrestato il commerciante di stupefacente e segnalato l’assuntore alla prefettura. Sotto l’abitazione del pusher, ad aspettare che l’acquirente scendesse, c’era un suo amico in macchina.

Una volta che i due si sono allontanati, la pattuglia dell’Arma li ha seguiti, fermati e sottoposti a perquisizione, trovandogli addosso diverse dosi di cocaina e marijuana. Avuta la conferma dei sospetti nei confronti di A.B., i carabinieri hanno effettuato un immediato sopralluogo al suo domicilio e, dopo aver bloccato il tentativo della compagna del 33enne di gettare lo stupefacente nello scarico del bagno, hanno rinvenuto e sequestrato 50 grammi di marijuana, 3 di hascisc, 10 di cocaina e materiale da taglio e da confezionamento. Inevitabile, a quel punto, l’arresto in flagranza di reato del pusher, mentre i due clienti sono stati segnalati alla prefettura di Pesaro quali assuntori.