Fano (Pesaro e Urbino), 11 luglio 2017 - L'ha caricata in macchina contro la sua volontà e l'ha portata in un casolare abbandonato a Rosciano dove ha tentato di violentarla.  Per questo ieri notte è stato arrestato un magrebino che ora si trova nel carcere di Villa Fastiggi in attesa della convalida dell'arresto. Notte da incubo per una ragazzina di 14 anni che, scappata dalle grinfie dell'uomo solo grazie alla forza della disperazione, ora è ferita e sotto choc

Attendeva il treno in stazione quando ha incontrato quell'uomo. Qualche chiacchiera, qualche risata, il fraintendimento di un comportamento disinvolto e la violenza fisica. L'ha trascinata in auto contro la sua volontà per portarla a trascorrere la notte con lui. Ma la quattordicenne ha trovato la forza di colpirlo e fuggire, lanciandosi da una finestra al primo piano. Un volo di 4 metri e la corsa disperata verso la via Flaminia dove ha chiesto aiuto ad un automobilista.

Erano da poco passate le 3. Il racconto affannato e la chiamata al 113. Dopo pochi minuti gli agenti del commissariato di Fano avevano già fatto irruzione in quel casolare e arrestato l'uomo. La ragazzina invece è stata condotta al pronto soccorso dove è stata tenuta in osservazione per tutto il giorno. E infine dimessa.