Fano 4 novembre 2016 - Dell'aeroporto e del futuro della Fanum Fortunae, la società che gestisce la struttura aeroportuale, (formata da Comune di Fano, Camera di Commercio e Provincia di Pesaro e Urbino) si parlerà nella seduta della Commissione Garanzia e Controllo, presieduta dal consigliere Davide Delvecchio.

All'incontro fissato per le 18.30 di mercoledì 9 novembre, nell'aula magna dei Servizi educativi - sia il Consiglio comunale sia la sala della Concordia della residenza municipale sono state chiuse dopo le recenti scosse di terremoto - è stato invitato a partecipare il nuovo amministratore unico della Fanum Fortunae, Giuseppe Belli.

Tra le domande che saranno sottoposte all'ex pilota Belli ci saranno sicuramente quelle contenute nell'interrogazione dei grillini e che ancora non hanno ricevuto risposta dal sindaco.

I 5Stelle chiedono chiarimenti sulla "legittimazione del Comune a detenere e finanziare una società partecipata che non ha alcun affidamento di servizi pubblici locali (oltre ad essere costantemente in perdita) alla luce delle disposizioni di legge".

Altri chiarimenti riguardano "la rinuncia, con accollo delle spese di giudizio, di un’azione di risarcimento intentata nei confronti dell’ex presidente Ferri, evidentemente perché del tutto infondata, i retroscena delle manovre in corso per aggiudicarsi la gestione dell’aeroporto e come il Comune prevede di tutelare e mettere a reddito gli ingenti investimenti immobiliari effettuati nell’aeroporto se la Fanum Fortunae non sarà in grado di partecipare alla gara di Enac per la gestione dell'aeroporto".