Fermo, 16 giugno 2017 – Le realtà italiane ed europee impegnate in percorsi di agricoltura sociale si incontrano a Fermo. Sabato 17 giugno, infatti, va in scena la seconda edizione della ‘ Festa nazionale dell’agricoltura sociale’, promossa da Fnas (Forum nazionale agricoltura sociale), Comune di Fermo e Dokita Onlus.

Appuntamento alle 11 alla Fattoria sociale delle Ragazze e dei Ragazzi di Montepacini. Tra le iniziative in programma è prevista anche una tavola rotonda su ‘Il ruolo dell’agricoltura sociale per la ricostruzione delle aree colpite dal terremoto’ con il viceministro delle Politiche agricole e forestali,  Andrea Olivero, l'onorevole Massimo Fiorio, primo firmatario della legge nazionale 141/2015 sull'agricoltura sociale, istituzioni locali, regionali e locali, rappresentanti del mondo agricolo e sociale.

Nel corso della giornata avverrà anche il taglio del nastro delle strutture della fattoria sociale danneggiate e ricostruite con il sostegno di Dokita onlus in collaborazione con il Forum Nazionale Agricoltura Sociale e l'azienda Euro Milano. Grazie a un'apposita campagna di crowdfunding sono stati raccolti circa 15.000 euro, che hanno permesso agli operatori della fattoria sociale di continuare a seguire 16 ragazzi e di accogliere bambini e adulti sfollati provenienti da varie zone delle Marche, fornendo loro attività ludico ricreative e un servizio mensa. È stato acquistato un forno a legna in sostituzione dell’antico forno irrimediabilmente danneggiato dal sisma del 24 agosto e tre pollai. È stato infine avviato un percorso educativo finalizzato all’inserimento lavorativo di 100 ragazzi con diverse forme di disagio.

Tanti altri gli appuntamenti da non perdere: la piantumazione del ‘ Boschetto della rinascita’, con alberi donati da realtà provenienti da ogni parte d'Italia; il panel ‘ Agricoltura sociale e Dopo di noi’ a cura del fondatore della comunità di Capodarco don Franco Monterubbianesi; lo Show Cooking a cura del C.P.F.P. Alberghiero di Amatrice, dell'Istituto alberghiero ‘Antonio Nebbia’ di Loreto e dell'I.P.S.S.A.R. ‘Luigi Einaudi’ di Porto Sant’Elpidio. A fare da cornice alle iniziative previste saranno il mercatino dell'agricoltura sociale e l' agri-aperitivo con le aziende aderenti al Forum Nazionale Agricoltura Sociale.

“È l’ennesima tappa della nostra Amministrazione”, dichiara il sindaco Paolo Calcinaro, che poi ricorda quelle passate: “Prima il bando per la gestione dei 13 ettari per l’agricoltura sociale, unica e innovativa, poi l’appalto partito e in corso per il secondo stabile, Montepacini è la capitale italiana dell’agricoltura sociale”. “Sono lieto di questa iniziativa, - commenta - anche per l’inclusione nelle progettualità oltre che dei ragazzi diversamente abili anche di ragazzi venuti dalle zone terremotate e per quelli richiedenti asilo che partecipano a questa realtà”.

"Uno spazio di confronto sul ruolo che l’agricoltura sociale può avere per la ricostruzione, per la sua capacità di ricostruire oltre al tessuto economico e produttivo, relazioni, comunità e servizi indispensabili per impedire lo spopolamento delle aree colpite dal sisma", commenta Ilaria Signoriello, portavoce del Forum nazionale agricoltura sociale.